UN PATTO STORICO ED UNA ALLEANZA PER IL BENE COMUNE

VOGLIAMO NOI CHE PER LA PRIMA VOLTA UN PATTO STORICO ED UNA ALLEANZA PER IL BENE COMUNE INDICHINO  O REALIZZINO UN PRIMO AVVICINAMENTO PER LA ALTERNATIVA EPOCALE DI CUI HA BISOGNO L’UMANITA’ ?!?! 
Scusa se ti disturbo ma devo parlare a persone (che si ritengono ) di sinistra per chiedere una valutazione. Come sai la mia storia è a sinistra, ero allievo di Rossana Rossanda, e del Manifesto, prima di diventare un magistrato democratico che tutelava la sua indipendenza rimanendo fuori dai giochi e dritto nel suo ruolo aderente alla Costituzione . A seguito del mio scontro diretto con poteri forti e dello sviluppo della acquisizione di dati con i quali ( in effetti ) ho tempestato la rete, sono arrivato alle analisi sulle strategie che hanno inginocchiato e svuotato le democrazie occidentali. Oggi svariati blog del CDD in otto post successivi ed analisi , partendo dal caso concreto che mi ha “risvegliato” ricostruiscono una storia coperta e oggetto di disinformazione , e di attività ben orchestrate all’ombra . Buona parte dei politici anche di sinistra mi risultano semplicemente irretiti e controllati nel progetto più vasto, che supera anche Monti, e lo stesso riguarda la destra internazionale e nazionale.
Le differenze tra la via nazional P2 e la via mondialista ( gladio falange e strategia lunga ) sono varianti della stessa tipologia di assetti di potere: MASSONERIE deviate e non. 
Ad oggi persino le piccole insignificanti improvvisate opposizioni sono oggetto di divisione orchestrata ( mi risulta che flussi di danaro e soggetti vari avevano il semplice compito di far dividere e miniaturizzare quel fronte alternativo che solo faceva i conti con le ragioni e la portata storica di quello che stà accadendo. 
La mia ipotesi politica illustrata per la prima volta nel luglio 2011 prevedeva superare le barriere verticali e ricostruire una trasversale alternativa riunendo tradizioni apparentemente lontane . Una attenta analisi dei documenti e dati provenienti dai servizi italiani ed oltreoceano, mi ha definitivamente convinto che la scissione tra destre sociali e sinistre vere sia stata alimentata e studiata . 
La analisi del pulviscolo del “sesto polo” mi induce a ritenere che vi sia solo una forza “sociale ” .. e social “già” fascista , in via di definitivo superamento dei limiti dell’etichetta, che ha le carte teoriche e politiche in regola rispetto al’assetto attuale ed infiltrazione attuale Gli slogand che immetto nel prossimo post ..richiamano l’idea base. Ma oggi resterebbe per lanciare l’idea solo una mia presentazione e patto pubblico con forza Nuova che ha chiare le radici del problema del capitalismo finanziario, che ha tra i punti del programma la messa al bando delle associazioni segrete ( massonerie ) e ha un progetto di Stato sociale che riparta dale economie locali e dala moneta a credito statale. ( questo lo scrisse anche Karl Marx nel terzo libro del Capitale nel lontano 1867 …. indicando come via necessaria la nazionalizzazione delle banche ed altre cosine connesse al default dei sistemi capitalistici ) . Ora ti chiedo e ti prego di rispondermi : questa mia scelta strategica di aprire un patto ed un fronte trasversale con chi ha comunque valori fondati sul’uomo e vede chiaramente il grande bluff della democrazia irretita e svuotata ( ” eversione non convenzionale ” nei rapporti dei servizi. ROS ) potrà essere digerita a sinistra e riusciremo riuscirò a far capire quanto segue ?!?! Grazie della risposta di tutti . Un abbraccio. Paolo Ferraro

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=-yH2QWaBxf4

CDD COMITATO DI COORDINAMENTO DIFENDIAMO LA DEMOCRAZIA
OCCORRE riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice.
Una lunga ma veloce marcia verso una nuova società per mettere amorevolmente alla porta massonerie deviate, poteri forti e capitalismo finanziario, facendo fallire il progetto più inquietante della storia della umanità, ma anche gli altri di riserva portati avanti da chi vuole perpetuare dominio e sopraffazione . Occorre perciò riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice. Realizzare per la prima volta una reale democrazia diretta e ripartire da una riformulata sovranità nazionale e monetaria con nuove alleanze geopolitiche, superando le obsolete distinzioni ideologiche e creando un sistema di idee e valori del TERZO MILLENNIO. non è utopia è una necessità storica . La costruzione di un intellettuale collettivo diviso in aree tematiche di lavoro, l’uso massiccio e sistematico della rete , la creazione di metodologie di intervento che consentano di arrivare capillarmente in tutti il luoghi informatici e di creare dibattiti, contraddizioni, crescere allargandosi continuamente, e disarticolare false convinzioni ed apparati , costituisce lo strumento operativo del pari necessario e coerente al fine .
Una strategia che fermi e vinca le diverse teste dell’Idra cambiando anche il corpo socio economico del mostro ,e sostituisca il potere dei popoli ai grandi poteri finanziari , impattando tutti i progetti striscianti finalizzati al dominio e controllo nell’occidente , attraverso corpi dello Stato, corpi politici, esercito e psichiatria e scienza deviati e criminalità organizzate . 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*